Inizio lunedì

…ed altre cose di cui parlerò un’altra volta.

di Dario Rotili

procrastination

Che cos’è il genio? In quella scena di Amici Miei, è fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione.

Che cos’è la procrastinazione? Sicuramente ci vuole fantasia, e forse anche buone intuizioni. Quello che manca è la decisione, ma soprattutto la velocità d’esecuzione.

Io sono un procrastinatore professionista. Sono quella persona che magari ha bene in mente le scadenze e gli impegni, e ha stilato un programma, seppur vago, per rispettarli, ma si ritrova a 3 giorni dalla consegna di una relazione in cui deve ancora scrivere mezza riga o a una notte da un esame in cui ancora deve leggere il titolo del libro. Com’è possibile?

Procrastinare deriva dal latino, ed è l’unione di due parole: pro, che significa “avanti”, e cras, “domani”. Avanti domani. Una bellissima definizione perché racchiude tutto: la voglia di rimandare e la consapevolezza dell’incombere, un tempo che si dilata costantemente (avanti) ed uno che si avvicina minaccioso in forma di responsabilità (domani).

Il mio comportamento spesso viene considerato strano, o incomprensibile, dalle persone intorno a me e anche da chi mi conosce appena. Oggi vi spiego come funziona il cervello di un procrastinatore.

Alcuni studiosi si sono chiesti, giustamente, perché alcuni soggetti hanno questa tendenza a posticipare le attività da svolgere per raggiungere i propri obiettivi, data la natura apparentemente irrazionale e contraria ai propri interessi di questa predisposizione.

È uscito fuori che, al di là della componente genetica, i partecipanti allo studio hanno mostrato risultati inferiori alle attese nei test di funzione esecutiva, un’abilità cognitiva fondamentale nella gestione delle distrazioni e delle risposte inibitorie. Che significa?

Che il cervello di un non-procrastinatore funziona così:

NP brain

Mentre il cervello di un procrastinatore funziona così:

IGM RDM interacting 1

Ladies and gentlemen, vi presento la Scimmia della Gratificazione Istantanea. Poco prima di iniziare a pensare di fare qualcosa di utile, necessario o impegnativo con i tempi giusti, in modo da non arrivare a pochi giorni da una scadenza correndo per casa mentre urlo DEVOFAREDEVOMUOVERMIDEVOSBRIGARMI, più sudato di uno che ha corso la maratona di New York su una gamba sola, lei arriva e prende il timone.

La Scimmia della Gratificazione Istantanea decide che non le pare il caso di iniziare a fare qualcosa così presto, e ti inizia a fare domande tipo Perché non esploriamo le coste del Belize su Streetview? Che ne dici di controllare la pagina Wikipedia dell’esperimento di Milgram, solo perché me lo sono appena ricordato?

E improvvisamente ti ritrovi in un loop che va dal leggere un articolo sulla Teoria del bonus vitale al vedere la top 40 dei calci di punizione di Nakamura su YouTube, sono le 4 del mattino e non hai concluso niente.

La Scimmia della Gratificazione Istantanea è attratta dalle piccole cose, che hanno generalmente alcune caratteristiche fondamentali: sono facili, divertenti e poco impegnative. Ma la leggerezza che ne deriva è illusoria: tutti questi piccoli passatempi scorrono attraverso uno strato sottile di senso di colpa, ansia e preoccupazione dovuto all’evitamento delle responsabilità, che diventa sempre più grande man mano che il tempo scorre.

Solo una cosa spaventa la Scimmia della Gratificazione Istantanea:

PM Scare 2

Vi presento il Mostro del Panico. Il Mostro del Panico, per la maggior parte del tempo, dorme; si risveglia solo quando le scadenze iniziano ad essere troppo incombenti e troppo pressanti. Ed essendo l’unica cosa che spaventa la nostra scimmia, il sistema va in tilt per un po’ – il correre per casa urlando di cui parlavamo prima – fino a che la nostra parte razionale recupera il controllo della situazione ed inizia effettivamente a fare qualcosa per risolvere la questione.

Ed è così che si comporta il cervello del procrastinatore: certo, non è bello, ma alla fine… funziona.

Ma c’è un altro tipo di procrastinazione, di cui si parla poco o niente, più subdola e molto più pericolosa: quando non ci sono di mezzo scadenze o impegni improrogabili, l’inizio delle nostre attività viene posticipato ad oltranza. In assenza di scadenze, il Mostro del Panico non ha nulla per cui svegliarsi.

Quando ad esempio decidete che volete avere una carriera come scrittore, di aprire un’attività imprenditoriale, di coltivare i vostri rapporti più stretti, di prendervi cura della vostra salute, di iniziare o interrompere una relazione… all’inizio non ci sono scadenze, perché non sta succedendo niente. In questi casi cosa succede? Che il timone della nave, per la maggior parte del tempo, non vi porta da nessuna parte perché non fate la prima mossa. Restate in attesa di un futuro che vi immaginate spesso, ma che non arriva mai. E quindi siete in balia della vostra insoddisfazione, ma allo stesso tempo non vi muovete, per ritrovarvi qualche anno dopo con in mano i rimpianti per qualcosa che poteva essere e non è stato.

Che cosa possiamo fare?

Weeks

Questo è un Life Calendar. I cubetti sono 52 per ogni riga, come le settimane che compongono un anno, mentre le colonne sono gli anni che passano in una vita di 90 anni. Ogni cubetto rappresenta quindi una settimana di vita. Non sembrano poi molte, giusto? A volte la vita sembra molto corta, altre impossibilmente lunga, ma questo strumento ci aiuta a ricordarci che sicuramente non dura per sempre. Queste sono le settimane su cui possiamo contare, ed è tutto ciò che abbiamo. Il tempo è la cosa più preziosa a nostra disposizione, quindi se vogliamo fare qualcosa dobbiamo attivarci. E dobbiamo farlo oggi.

Ok, forse non proprio oggi oggi

Immagini gentilmente prese in prestito rubate al blog Wait but Why.

Annunci

Un pensiero riguardo “Inizio lunedì

  1. Conosco bene l’arte del procrastinare. Io, maestra del : “Ma sì, lo faccio più tardi.. Ho tempo…” Poi puntualmente mi trovo costretta ad accontentarmi degli scarsi risultati dovuti al fatto che le cose fatte di fretta non riescono mai bene.

    Mi piace

Rispondi a Caterina Giummarresi Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.